Museo Ebraico di Lecce - Palazzo Taurino

| RU
Vai ai contenuti

Menu principale:

NEWS > Eventi
GIORNATA DELLA MEMORIA 2020




  • Domenica 26 Gennaio - AUTOBUS DELLA MEMORIA

  • Lunedì 27 Gennaio - GIORNATA DELLA MEMORIA

  • Presso il Museo Ebraico di Lecce.

  • Scarica lalocandina


In occasione della Giornata della Memoria 2020 in cui si commemora la liberazione degli ebrei dai campi di sterminio nazisti, il Museo Ebraico – Jewish Museum Lecce invita alle seguenti iniziative che uniscono alla memoria di eventi più recenti quella delle comunità ebraiche residenti in Salento in epoche più antiche.

Programma:

Domenica 26 gennaio partirà l’AUTOBUS DELLA MEMORIA, in collaborazione con il Comune di Nardò ed il Museo della Memoria e dell’Accoglienza di Santa Maria al Bagno (Nardò). Un autobus 50 posti, per l'occasione denominato Autobus della memoria, sarà messo a disposizione gratuitamente da Chiriatti Viaggi e svolgerà il transfer da Nardò a Lecce e viceversa con il seguente programma:
 
  • Ore 10.00 – NARDÒ - Transfer in pullman da Nardò (Piazzetta Via Cesare Battisti - Castello) a Lecce (City Terminal).
 
  • Ore 11.00 – LECCE - Museo Ebraico – Jewish Museum Lecce - Visita guidata del Museo Ebraico di Lecce e dell’antica giudecca medievale a cura del Prof. Fabrizio Lelli, Direttore del Museo e docente di Lingua e Letteratura Ebraica, Università del Salento. A seguire, incontro con l'artista israeliana Adi Kichelmacher, testimone indiretta della Shoah.
 
  • Ore 15.00 –  LECCE - Transfer in pullman  da Lecce (City Terminal) a Santa Maria al Bagno (Nardò), località Cenate.

  • Ore 16.00 –  SANTA MARIA AL BAGNO - Visita del Museo della Memoria e dell’Accoglienza.
 
Evento gratuito, prenotazione obbligatoria.


Lunedì 27 gennaio alle ore 9.00 presso il Museo Ebraico – Jewish Museum Lecce si terrà l’incontro MEMORIA INDIVIDUALE E MEMORIA COLLETTIVA: UNA RIFLESSIONE SUL CONCETTO DI IDENTITÀ alla presenza di Adi Kichelmacher, artista israeliana che il I dicembre 2019 ha inaugurato la mostra Le tracce del treno della vita. Tra arte e documenti per non dimenticare, curata da Ermanno Tedeschi e visitabile presso le sale del Museo fino al 28 febbraio 2020. Le opere della Kichelmacher offrono uno spaccato dell’Europa del ‘900 e sottolineano le persecuzioni, le vessazioni quotidiane contro gli ebrei, le leggi razziali e le deportazioni nei campi di sterminio nazisti. Attraverso la sua arte e grazie ad un linguaggio fortemente emozionale, manifesta il profondo dolore per le umiliazioni e le sofferenze di tanti esseri umani, perché i ricordi se diventano arte non si dimenticheranno.  

Alla giornata prenderanno parte studenti e docenti delle Scuole Secondarie che hanno visitato la mostra e partecipato al progetto Memoria individuale e memoria collettiva: una riflessione sul concetto di identità. Gli elaborati realizzati dagli alunni e scelti dai docenti, verranno presentati ed esposti all’interno del Museo alla presenza dell’artista Adi Kichelmacher.  

A seguire è prevista la proiezione di un videomessaggio di Moshe Haelion, originario di Salonicco, deportato ad Auschwitz e profugo nel campo di transito di Santa Maria al Bagno tra il 1945 e il 1946.
 
Ingresso libero.
 
Alle ore 18.00 presso le sale del Museo Ebraico – Jewish Museum Lecce verrà inaugurata la nuova mostra temporanea IL PASSAGGIO DAL SALENTO DI UN SOPRAVVISSUTO AD AUSCHWITZ: LE MEMORIE DI MOSHE HAELION, a cura del Prof. Fabrizio Lelli, Direttore del Museo e Docente di Lingua e Letteratura Ebraica, Università del Salento. La mostra presenterà un documento inedito di grande significato per la storia dei campi di transito del Salento: il diario in greco (con traduzione italiana) di Moshe Haelion deportato ad Auschwitz nel 1943 dalla natia Salonicco e giunto dopo un lungo periodo di prigionia nel campo di transito di Santa Maria al Bagno.  La sua è al momento l’unica memoria estesa del passaggio dal Salento di un profugo greco. Gli ebrei greci furono tra i primi ad arrivare nel Salento dopo la liberazione dai campi nazisti: per la loro tradizione sefardita, non si integrarono mai del tutto nel gruppo maggioritario degli ebrei provenienti dall’Europa orientale.

A seguire, proiezione del videomessaggio di Moshe Haelion.

Ingresso libero.


Per informazioni:
Museo Ebraico di Lecce
Tel. e Whatsapp: 0832 247016
Email: info@palazzotaurino.com


Via Umberto I n° 9 - 73100 Lecce (LE)
+39 0832 247016
info@palazzotaurino.com
In collaborazione con l'Università del Salento
Direttore: Prof. Fabrizio Lelli
MUSEO PERSONE' SAS - P.IVA 04772910750
Sostienici
Museo Ebraico - Jewish Museum Lecce
Torna ai contenuti | Torna al menu